informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le migliori app per il pagamento del parcheggio

Commenti disabilitati su Le migliori app per il pagamento del parcheggio Studiare a Palermo

In una società che subisce la freneticità dei ritmi quotidiani, e che risulta particolarmente predisposta a soffrirne lo stress, scaricare sul proprio telefono una delle numerose app per il pagamento del parcheggio può concretamente contribuire a rendere meno complicato parcheggiare.

Se nella maggior parte delle città italiane trovare un posto per l’auto è una vera e propria mission impossible, racimolare le monetine da inserire nel parchimetro per pagare la sosta può addirittura diventare un’impresa da supereroi.
Capita spesso, e casualmente proprio quando si è di fretta e si ha poco tempo a disposizione, che il momento ‘felice’ che scaturisce dall’aver finalmente trovato un posto, dopo aver girato in tondo per svariati minuti, viene rovinato da una triste realtà: nel portafogli ci sono soltanto banconote.
Inizia quindi un’altra ricerca, quella delle monetine.
Dal caffé al bar alla richiesta al negoziante più vicino, le strategie per cambiare una banconota in monete sono svariate, ma inevitabilmente dilungano le operazioni legate al parcheggio; e quindi alimentano lo stress.
Come se tutto ciò non bastasse esiste sempre il rischio di sforare il limite massimo consentito per la sosta, determinato dall’importo inserito nel parchimetro, e di trovare sul parabrezza una ‘bella’ multa.

Dopo la premessa ‘catastrofica’ passiamo ad una buona notizia.
Sempre pronto a migliorare la quotidianità e ad assecondare le esigenze degli utenti, l’universo mobile ha prodotto numerose applicazioni che consentono di pagare la sosta sulle strisce blu comodamente dal proprio smartphone.

App per pagare parcheggio: le più scaricate

Attualmente, orientarsi nel dedalo di proposte relative alle applicazioni mobile, a qualunque tipologia di utilità o produttività facciano riferimento, non è affatto facile.
Ogni giorno start up e sviluppatori già noti e affermati lanciano sul mercato decine di software destinati a rendere smartphone e tablet strumenti di grande utilità, per svolgere quelle piccole azioni e operazioni quotidiane o per migliorare i processi e le attività legati al lavoro e/o allo studio.

Tenendo in considerazione le recensioni online degli utenti e i numeri relativi ai download l’Università Telematica Niccolò Cusano di Palermo ha realizzato un elenco contenente le migliori app per il pagamento del parcheggio attualmente disponibili sugli store di Apple, Android e Windows Phone.

Scopriamole insieme.

Easy Park

Apriamo il nostro elenco di suggerimenti con l’app più popolare e scaricata per il pagamento del parcheggio: Easy Park.

Con oltre 2 milioni di download all’attivo l’applicazione è utilizzabile in più di 300 città italiane, tra le quali Napoli, Catania, Roma, Milano, Torino e Bologna, e in oltre 1.000 località estere.

Il funzionamento è estremamente semplice.
Il primo step per utilizzare il software è la creazione di un account al quale collegare il numero della targa della propria auto, o di più targhe se si possiedono più veicoli.

Successivamente bisogna selezionare il metodo di pagamento (carta di credito o PayPal) attraverso il quale ricaricare il conto associato all’applicazione.

Tra i vantaggi offerti dal software la possibilità di pagare il tempo effettivo della permanenza ed eventualmente di prolungarlo comodamente dal cellulare.

Easy Park è scaricabile gratuitamente su tutti i dispositivi iOS, Android e Windows Phone.

myCicero

A chi desidera scaricare sul proprio smartphone uno strumento completo e ricco di funzionalità suggeriamo il download di myCicero, un’app perfetta per pagare la sosta ma anche per pianificare tutti gli spostamenti che prevedono l’integrazione di differenti mezzi di trasporto.

Oltre a suggerire, in tempo reale, le migliori soluzioni di viaggio, l’applicazione permette di acquistare abbonamenti e biglietti singoli per i mezzi pubblici (treni, autobus e metro) e i titoli di viaggio per i collegamenti nazionali (ad es. Trenitalia).

In riferimento al parcheggio l’utilizzo dello strumento consente di risparmiare sulla tariffa della sosta.
Generalmente l’automobilista che parcheggia nelle strisce blu è solito fare una stima del tempo di fermata,  per poi calcolare l’importo necessario a coprirlo. Ovviamente il sistema dei parchimetri non eroga rimborsi per gli eventuali minuti pagati ma non usufruiti e tantomeno consente pagamenti per frazioni orarie inferiori ai 15/30 minuti.

myCicero può essere scaricata gratuitamente sia da dallo Store di Apple che da Google Play Store.

Pyng+

Concludiamo il nostro post dedicato alle migliori app per pagare il parcheggio con Pyng+ di Telepass Pay.

Si tratta di una risorsa estremamente utile per gli spostamenti in auto.
Tra i servizi offerti dall’app il pagamento della sosta nelle strisce blu comodamente da dispositivo mobile, con possibilità di prolungare l’orario di fermata o di ridurlo a seconda delle esigenze.
L’automobilista paga in tal modo soltanto i minuti di sosta effettivi.

Gli importi delle soste vengono addebitati direttamente sul conto Telepass Pay.

Attraverso Pyng+ è inoltre possibile pagare il rifornimento di carburante presso la stazione più vicina, individuabile dalla mappa; secondo le anticipazioni dello sviluppatore, a breve sarà possibile pagare anche i taxi, i servizi di car sharing e le tasse di proprietà dei veicoli.

Pyng+ è scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet, sia iOS che Android.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali