informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere un CV sportivo: caratteristiche e linee guida

Commenti disabilitati su Come scrivere un CV sportivo: caratteristiche e linee guida Studiare a Palermo

Come scrivere un cv sportivo? Si tratta di una buona domanda perché molte persone sono interessate a queste posizioni essendo settori spesso pieni di soldi e, senza dubbio, molto divertenti (specialmente se siete tifosi prima ancora che papabili professionisti). I datori di lavoro di aziende sportive, infatti, ricevono centinaia di curricula quando si apre una posizione e non sempre la spunta il più “bravo” quanto, invece, il più preparato ad usare la comunicazione nel modo giusto. Dovete assicurarvi di far notare il curriculum vitae sportivo. Come? Ecco una mini-guida con alcune idee per farcela insieme ad alcuni esempi concreti da “copiare”. Buona lettura.

Come scrivere un cv sportivo? Ci sono dritte e comportamenti da seguire.

Se non lavorate bene, non verrete notati. Al contrario, avrete il podio garantito.

Informazioni di contatto

Per iniziare bene un curriculum sportivo dovete mettere tutte le informazioni di contatto. L’obiettivo in genere è quello di fare un colloquio e, quindi, di essere facilmente raggiunti per questo.

Questa è una categoria in cui è importante essere approfonditi. Per scrivere bene le informazioni di contatto di un cv, elencate:

  • il vostro indirizzo di casa;
  • i vari numeri di telefono dove potete essere raggiunti;
  • gli indirizzi e-mail;
  • il link al tuo profilo LinkedIn.

Chiarezza e sintesi del documento

E’ importante che vi sappiate prendere il tempo di organizzare il curriculum sportivo così che il potenziale datore di lavoro vedrà che siete una persona con efficaci capacità di comunicazione, che è orgogliosa di fare una buona prima impressione e che ha rispetto per l’azienda.

Un obiettivo che dovete prefiggervi è catturare l’attenzione del lettore. Un modo per farlo è elencare da 5 a 10 risultati in alto. Questi argomenti possono ricevere maggiori dettagli più in basso nel curriculum ma metterli per primi attirerà l’attenzione.

Non solo. Dovete organizzare il curriculum vitae in categorie. Questo approccio aiuterà il lettore ad elaborare le informazioni e servirà in seguito come materiale di riferimento efficace. Per la maggior parte delle posizioni di carriera sportiva, un curriculum di una o due pagine dovrebbe essere sufficiente. 

Aggiornamento costante

Quando le esperienze lavorative o formative cambiano, assicuratevi di non solo prenderle in considerazione nel vostro documento ma anche di riorganizzare il tutto per sottolineare le modifiche che meglio riflettono le vostri attuali qualifiche.

Non puntate semplicemente su un lavoro dopo l’altro. Delineate i risultati che meglio si applicano alla posizione perseguita, seguita da risultati minori. Se la lista si allunga, combinate alcune esperienze o eliminatele tutte insieme.

Cura dei particolari

Non esagerate ma curate la verità. I datori di lavoro si prenderanno il tempo per indagare sulla precisione di un curriculum e fare brutte figure non paga.

Assicuratevi che i fatti della vostra esperienza, quindi, siano precisi ed espressi in maniera accurata. Prendetevi il ​​tempo di rileggere il curriculum sportivo per trovare errori di battitura o grammaticali (anche grazie ad una lettura di un occhio esterno come un collega o un amico).

Nell’esprimere i risultati raggiunti, siate specifici ma non sbruffoni. Ad esempio, se il vostro reparto ha migliorato le vendite dei biglietti stagionali, includete l’aumento delle vendite in percentuale e il vostro ruolo in questi numeri.

Il curriculum sportivo da atleta

Alcune persone amano iniziare un cv sportivo elencando i loro obiettivi di carriera (tipo diventare un allenatore di calcio o un preparatore). Ecco un esempio reale:
“Ottenere un impiego come assistente allenatore e aiutare la squadra a raggiungere il successo dentro e fuori dal campo grazie alle abilità e conoscenze”.

Esperienze e risultati

Indipendentemente dal settore sportivo in cui siete o ambite di essere, è chiaro che un curriculum ricco di esperienze sportive e successi vi potrà fare da apripista nella ricerca del lavoro.
Importante è che vi impegniate ad indicare le esperienze in ordine cronologico inverso, ossia dalla più recente alla meno recente, chiarendo, per ogni voce,  il ruolo che avete avuto ed i risultati ottenuti.

Percorso formativo e titoli

E’ importante indicare tutte le tappe del proprio percorso formativo, dalla scuola superiore all’università e agli studi post-laurea (tipo master).
In base anche alla tipologia di lavoro per la quale vi candidate, dovete imparare a gestire l’ordine di apparizione dei corsi che più giocano a vostro favore.

Riferimenti

Se le possedete, vi aiuterà mettere nel documento un elenco di referenze sulla propria professionalità che i futuro datori di lavoro possono contattare per avere un’idea del vostro potenziale.

ATTENZIONE. Prima di inserire i contatti di una persona in un cv, fatevi dare la sua autorizzazione.

Esempio su come fare un curriculum sportivo

Per chiudere il cerchio di questa mini-guida su come scrivere un cv sportivo, ecco un esempio reale e di successo che vi sarà di certo di ispirazione.

Esempio CV sportivo

Ora è più chiaro come scrivere un cv sportivo. Guardatevi intorno e muovetevi in modo repentino, la velocità conta.

Conta tanto (forse ancor di più) l’essere informati per cui vi invitiamo a prendere dati sul web ma anche e soprattutto tra le righe degli articoli sul nostro blog accademico di Palermo e attraverso i quesiti che ci potete fare attraverso l’apposito form di richiesta di informazioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali