informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come studiare ingegneria civile: consigli utili

Commenti disabilitati su Come studiare ingegneria civile: consigli utili Studiare a Palermo

Sulla scia di un trend che vede le facoltà ad indirizzo ingegneristico offrire le migliori opportunità in ottica occupazionale, l’Università Telematica Niccolò Cusano di Palermo ha deciso di realizzare una breve guida il cui obiettivo è spiegare agli studenti più giovani e inesperti come studiare ingegneria civile.

Trattandosi di una facoltà basata prevalentemente su materie tecnico-scientifiche, l’apprendimento può apparire ostico e complicato.

Fisica, chimica, matematica e analisi I, per cui formule, numeri e figure geometriche, richiedono un approccio allo studio ordinato, organizzato e fondato su alcuni presupposti imprescindibili.

Scopriamoli insieme.

Come superare gli esami di ingegneria: tecniche e dritte

Inutile girarci troppo intorno o divagare su escamotage e trucchetti per superare brillantemente gli esami di ingegneria.
Il presupposto indispensabile per laurearsi nei tempi giusti, e possibilmente con una valutazione alta, è studiare con costanza e perseveranza.
Una forte motivazione, coadiuvata da una consistente dose di impegno, è fondamentale per affrontare il percorso di studi ingegneristico con il giusto approccio.

Soltanto il possesso di una solida base motivazionale e mentale permette di rendere efficace l’impostazione di una struttura pratico-operativa.

Organizzarsi e ottimizzare i tempi

Apriamo il nostro elenco con il più classico dei consigli indirizzato agli studenti: impostare un metodo di studio efficace e produttivo.

Dal momento che ognuno è dotato di peculiari abilità e capacità è impossibile individuare una metodologia valida universalmente per tutti; ci limiteremo pertanto a fornirti le linee guida per rendere efficace il tuo metodo.

Partiamo dal presupposto fondamentale per preparare bene un esame, ossia la gestione del tempo.
Scandire i ritmi dell’apprendimento attraverso una tabella di marcia che indichi cosa e per quanto tempo studiare è il modo migliore per evitare le estenuanti maratone di studio a pochi giorni dalla prova.

Per quanto riguarda invece le tecniche per assimilare più velocemente nozioni e concetti, ognuno deve essere in grado di individuare quelle più adatte alle proprie attitudini; dalle tecniche di lettura veloce a mappe mentali e schemi a cascata, la scelta è davvero ampia.

Un suggerimento valido per tutti gli studenti che hanno scelto di studiare ingegneria è seguire attentamente le lezioni al fine di integrare le informazioni presenti sui libri di testo con le spiegazioni dei professori.

Ragionare

Uno degli errori più comuni e ricorrenti tra gli studenti, universitari e non, è quello di imparare a memoria.

La metodologia offre l’illusione di aver studiato bene, di conoscere gli argomenti alla perfezione e di essere pronti a rispondere a qualsiasi domanda del prof.

Purtroppo però, si tratta proprio di un illusione perchè la realtà è ben diversa: memorizzare concetti e informazioni senza comprenderli non porta mai a risultati positivi, né in sede d’esame e né tanto meno in ambito lavorativo/operativo.

Un ingegnere deve avere una mente elastica, predisposta al ragionamento.
Soltanto attraverso l’assimilazione dei concetti ingegneristici è possibile superare brillantemente un esame e acquisire una professionalità spendibile sul mercato del lavoro.

esame ingegneria materie

Esercitarsi

Dal momento che un qualsiasi esame di ingegneria è basato prevalentemente su materie tecnico-scientifiche, uno dei ‘segreti’ per superarlo è esercitarsi.

Trattandosi di un presupposto fondamentale per acquisire conoscenze e competenze ingegneristiche approfondite, l’Unicusano ha inserito all’interno del programma di studio del corso di laurea in Ingegneria Civile numerose esercitazioni pratiche ed elaborazioni progettuali.

Si tratta di attività formative fortemente professionalizzanti, che consentono allo studente di sviluppare la professionalità necessaria per operare nel campo della progettazione.

Concedersi qualche momento di svago

Qualunque sia il metodo che un futuro ingegnere sceglie di adottare per il proprio apprendimento è fondamentale mantenere il giusto equilibrio tra studio e svago.

Sappiamo bene che per superare un esame di ingegneria bisogna studiare tanto, e che nella fase di preparazione è inevitabile affrontare sessioni di studio particolarmente intense e impegnative.
Ciò che bisogna assolutamente evitare è lo sviluppo di condizioni di stress, nocive per la salute e controproducenti per la qualità dell’apprendimento.

Chiudersi in casa per giorni e giorni, in isolamento, non è produttivo.

Staccare la spina di tanto in tanto, concedendosi qualche momento di svago, è fondamentale per ricaricare le energie e per ottimizzare le performance cerebrali.

Lavorare in gruppo

Concludiamo il nostro elenco di suggerimenti con una dritta che in alcuni casi può concretamente contribuire ad alleggerire e velocizzare l’apprendimento: studiare in compagnia di colleghi universitari iscritti al medesimo indirizzo ingegneristico.

Il gruppo stimola il confronto, consente di valutare in maniera oggettiva il grado di apprendimento, permette di dissipare i dubbi di natura didattica e favorisce lo scambio e la condivisione di conoscenze.

Attenzione però, la metodologia risulta vincente se applicata nel modo giusto.
Chi studia in gruppo deve essere abile a non trasformare il momento dedicato all’apprendimento in un’occasione per fare baldoria. Se da un lato la compagnia si rivela utile per apprendere più rapidamente e meglio, dall’altro offre maggiori spunti di distrazione.

Tra i vantaggi associabili al metodo di studio l’approccio ad un meccanismo utile in ottica lavorativa futura.
Il lavoro di gruppo regola ogni sorta di contesto professionale per cui familiarizzare con la metodologia è sicuramente un plus che agevola l’inserimento nel mondo del lavoro.

Ora sai come studiare ingegneria civile, o meglio, possiedi gli strumenti per impostare un metodo di apprendimento efficace; non ti resta che inziare a preparare il tuo prossimo esame seguendo i nostri consigli.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali