informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come superare l’esame di psicometria

Commenti disabilitati su Come superare l’esame di psicometria Studiare a Palermo

Se ti sei appena iscritto alla triennale di psicologia, o se stai già frequentando il corso da qualche mese, sicuramente hai dato un’occhiata ai programmi degli esami che caratterizzano il primo anno; e molto probabilmente se sei arrivato su questa pagina ti stai domandando come superare l’esame di psicometria, notoriamente uno dei più complessi della facoltà.

Nel corso dei prossimi paragrafi l’università telematica Niccolò Cusano di Palermo ti fornirà una serie di suggerimenti utili per affrontare lo studio della materia con il giusto approccio pratico e mentale.

Psicometria: cos’è

Iniziamo a familiarizzare con la materia partendo dalla definizione di psicometria presente sul sito Wikipedia:

“la psicometria è la scienza che si occupa della teoria e della tecnica della misura in psicologia. Il campo di studio coinvolge due aspetti della ricerca, vale a dire:

  • La costruzione degli strumenti e delle procedure per la misura

  • Lo sviluppo ed il perfezionamento dei metodi teorici della misura”

La materia prevede lo studio delle tecniche e delle metodologie di indagine atte a rilevare dati e informazioni sugli individui; ovvero informazioni utili per l’interpretazione dei vari fenomeni psicologici.
In altre parole la psicometria misura gli aspetti psicologici delle persone, come ad esempio le attitudini, le capacità, le conoscenze, i tratti della personalità.

Nell’ambito della psicologia consente di individuare e analizzare le problematiche psichiche che non sono facilmente e immediatamente individuabili attraverso l’osservazione.

Lo strumento utilizzato dalla psicometria per la valutazione della mente è il test, i cui risultati vengono poi analizzati ed elaborati su base statistica.

Ambiti di applicazione dei test psicometrici

I test psicometrici sono in realtà dei questionari, in molti casi a risposta multipla, che consentono di ottenere informazioni sulla personalità ed altri aspetti psicologici e cognitivi dell’individuo.

Sono particolamente utilizzati dalle aziende per selezionare candidati idonei a svolgere determinate mansioni o a ricoprire particolari ruoli.
Sono finalizzati principalmente alla valutazione di aspetti quali la memoria, la capacità di risoluzione dei problemi e le attitudini personali per cui prendono in considerazione parametri quali la velocità di svolgimento del test, il numero di risposte esatte e quello relativo agli eventuali errori.

Tra gli ambiti in cui vengono utilizzati rientrano il campo educativo (per la valutazione delle capacità e attitudini dello studente) e il campo della psicologia clinica (per l’individuazione di eventuali disturbi di tipo psicologico).

Particolarmente utili anche nei casi in cui bisogna valutare la capacità di reazione e attenzione di un individuo, ad esempio per il rilascio di una patente o del porto d’armi.

Esame di psicometria: consigli e dritte per superare la prova

Lo studio della psicometria presuppone una buona base di analisi statistica e interpretazione dei dati.

La materia, applicata alla psicologia, intende sviluppare nei corsisti la capacità di analizzare e interpretare i dati numerici in contesti di ricerca e di intervento psicologico.

Le tematiche da approfondire per superare brillantemente la prova prevista dal corso di laurea in ‘Psicologia, scienze e tecniche psicologiche’ sono:

  • Principi della ricerca scientifica e sociale
  • Organizzazione dei dati di una matrice
  • Campionamento
  • Statistica descrittiva
  • Misure di tendenza centrale
  • La variabilità dei dati
  • Punteggi standard
  • Inferenza statistica
  • Misure di relazione bivariata

Vediamo nel dettaglio qualche dritta per prepararsi al meglio.

Familiarizzare col programma di studi

Il primo step da compiere prima di iniziare a studiare per l’esame di psicometria, ma che in realtà riguarda la preparazione di qualsiasi altro esame, è quello di prendere confidenza con il programma.

Per approcciarsi allo studio della materia nel modo giusto è fondamentale farsi un’idea generale degli argomenti trattati e della relativa complessità.
La panoramica delle tematiche consente inoltre di effettuare una stima per quanto riguarda le tempistiche, e di impostare una programmazione produttiva e realistica dell’apprendimento.

Utilizza testi diversi

Ogni esame ha il proprio testo di riferimento, sulla base del quale preparare la prova.
Ciò non significa che non si possa studiare su un libro diverso da quello previsto dal programma del corso.

Talvolta il testo individuato dal docente risulta troppo complesso, oppure troppo teorico e poco pratico, o per altri motivi non si allinea alle peculiarità dello studente.

In tal caso è consigliabile individuare un’alternativa, magari con l’aiuto dello stesso professore, o un ulteriore testo sul quale approfondire e chiarire concetti poco comprensibili su quello ‘ufficiale’.

Inoltre, esistono numerose altre fonti da utilizzare per preparare e superare brillantemente l’esame di psicometria. Sul web ad esempio spopolano i video e addirittura i tutorial che spiegano in maniera chiara e semplice la materia.

Associa la pratica alla teoria

In molti pensano che per superare l’esame di psicometria sia necessario imparare a memoria una serie di formule.
In realtà lo studio della materia è finalizzato all’acquisizione delle conoscenze necessarie per utilizzare correttamente le formule e per analizzarne in maniera critica i risultati.

In tale ottica è fondamentale associare ad ogni concetto teorico una o più esercitazioni pratiche, in maniera tale che il concetto venga assimilato e compreso.

Ora sai come superare l’esame di psicometria, ovvero conosci le linee guida per approcciare la materia in maniera produttiva; non ti resta che iniziare subito a prepararti seguendo i nostri consigli.

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali