informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Mangiare a Palermo: ecco i locali da non perdere assolutamente

Commenti disabilitati su Mangiare a Palermo: ecco i locali da non perdere assolutamente Studiare a Palermo

Mangiare a Palermo è un momento di culto della cucina italiana. Alcuni spiritosi lo definiscono uno sport estremo. Più in generale è un passatempo da studente fuori sede ideale perché fa bene al corpo, essendo i veri ingredienti siciliani di primissima qualità, e fa bene anche alla mente, considerato il piacere che si riceve quando si asseconda l’appetito o, meglio e più onestamente, la gola. Inoltre, parlando di studio, ha una sua importanza perché rientra nella corretta gestione del tempo libero all’università. Fare un break di questo tipo, infatti, corrobora ma non pone troppa distrazione addosso, dandovi tutti i mezzi per rinfrescare la testa senza però farla andare del tutto via col rischio di perdere poi troppo tempo a riprendere il filo. Ecco perché ci sentiamo a nostra agio a proporvi una mini-guida che vi spieghi quali siano i ristoranti più carini della città e cosa puntare a mettervi tra i denti. Buona lettura e… buon appetito.

Mangiare a Palermo? Siamo pronti ad entrare nel tema per darvi un’alternativa valida tra i possibili break che potete darvi tra una sessione di studio e l’altra. Ci sono delle pietanze tipicamente siciliane ed altre più smaccatamente palermitane per darvi l’opportunità di scoprire il territorio anche in quanto a… sapori.

Il primo punto ferma tra i tipici piatti siciliani è la granita. La si mangia a tutte le ore ed ha gusti particolari come le mandorle che sull’isola sono una prelibatezza. Ideale da sorbire a colazione, per la sua natura liquida si può gustare anche come pranzo ma soprattutto come merenda. Nelle giornate troppo calde (e qua ce ne sono) è perfetto intervallare un paio d’ore di studio con una pause granita.

Molto amata dagli indigeni ma anche dai turisti è la brioche siciliana. Da non confondere col cornetto, si tratta di un grosso pezzo di pane molto morbido e dolce al sapore. La si inzuppa nel gelato o la si taglia per metterci il gelato stesso all’interno. E’ assai gustosa anche mangiate senza null’altro come merenda o sfizio davanti ad un libro.

Se ora, invece, entriamo di più nella circoscrizione culinaria di Palermo, tipica della città è la caponata. Si tratta di un antipasto a base di melanzane fritte e condite con una gustosa salsa agrodolce.

Hanno il loro posto in Paradiso anche gli ortaggi in pastella. La storia narra che la frittura in pastella venne importata in Sicilia dagli Arabi, probabilmente influenzati a loro volta dai cinesi grandi estimatori della pastella. Sono considerati per lo più antipasto e a finire nell’olio, di solito, sono cime di broccoli, spicchi di carciofi e cardi.

Ultimo passaggio obbligato se avete voglia di mangiare come un palermitano sono gli anelletti al forno. Di base si presentano sotto forma di timballo la cui natura è connessa all’anima saracena. È un piatto unico di laboriosa preparazione che solitamente è riservato ai giorni di festa ma che, per la facilità di trasporto e per la sua caratteristica di essere un piatto unico, viene spesso preparato per il pic-nic.

Ristorantini di Palermo

Ora prendete carta e penna perché, se cercate un ristorante buono a Palermo, la scelta è infinita. La qualità sul cibo è di casa in tutta la Sicilia e lo standard di qualità è altissimo in una regione in cui storicamente si sono sempre trattati bene.

Senza pretesa di essere esaustivi e completi, ecco la lista dei posti dove mangiare bene siciliano in città:

  • L’Ottava Nota;
  • Gagini Social Restaurant;
  • Bye Bye Blues;
  • Bellotero Ristorante;
  • Torquemada;
  • Ristorante Quattro Mani;
  • Quattroventi Comfort Food;
  • Ciccio in Pentola;
  • Madreselva – Restaurante Argentino;
  • Verdechiaro. 

Lo street food di Palermo

Cos’è lo street food? E’ il cibo da asporto che si mangia in giro per la strada. E’ sempre esistito nella nostra cultura ma, siccome adesso ha una definizione in inglese, allora va di moda. Se volete gustare le prelibatezze siciliane in giro per le strade di Palermo, le opzioni non mancano. Ecco il finger food siculo a cui non rinunciare:

  • cannolo, cialda di pasta fritta ripiena di ricotta di pecora e frammenti di cioccolato o scorze d’arancia;
  • arancino, simile al supplì come concetto ma senza pomodoro e con svariati condimenti dal ragù di carne fino al pesce fresco. Hanno una dimensione notevole (se ne mangia uno massimo due) e sono diventati centro di una nota catena di fast food italiani;
  • frutta Martorana, biscotti di pasta di mandorle che prendono il nome dal convento della Martorana che nel periodo normanno creò la pasta reale, un impasto di farina di mandorle, albume d’uovo e zucchero che in superficie mostra una colorazione di un rosso, giallo o verde acceso.

Ora che avete inanellato la possibilità di mangiare a Palermo tra le opzioni dei passatempo da seguire durante le pause studio, tornate a quello che i tecnici chiamano “core-business” e cioè affare principale. Voi siete studenti, studenti universitari, e dovete pensare a finalizzare nel miglior modo possibile la vostra formazione. Per farlo avete bisogno di conoscere tutte le frecce all’arco. In questo vi aiutano le informazioni che potete trovare sul web ma, più nello specifico, che potete trovare tra le righe dei nostri articoli pubblicati con costanza sul blog accademico di Palermo. Non solo. Esiste, non a caso, anche un apposito form di richiesta di informazioni attraverso cui potrete dare voce a tutti vostri dubbi. Sarà nostra premura e forza rispondere alla domande quanto prima perché crediamo nella forza della trasparenza e della comunicazione diretta.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali