informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Parent training: ecco che cos’è e a che cosa serve conoscerlo

Commenti disabilitati su Parent training: ecco che cos’è e a che cosa serve conoscerlo Studiare a Palermo

Da qualche tempo anche in Italia si parla di parent training (o PT). Si tratta di una branchia crescente della psicologia che si occupa della corretta formazione dei genitori e che si snocciola in un programma progettato per aiutare i genitori a sviluppare le abilità necessarie per gestire il comportamento e lo sviluppo del bambino. Le tecniche apprese in PT consentono ai genitori di identificare, definire e rispondere correttamente a comportamenti infantili disfunzionali e problematici. Non si impara da nessuna parte ad essere una mamma o un papà e tanto fa il modello comportamentale della famiglia d’origine. Fa “tanto” ma non tutto perché, appunto, ora si è capito che anche la psicologia può dare il giusto supporto. Se tutto questo vi interessa per il vostro possibile futuro da professionisti, ecco la formazione che potreste seguire. Buona lettura.

Parent training? Sta funzionando e nel futuro prossimo tantissime occasioni lavorative arriveranno anche da là. D’altronde la formazione dei genitori non è una “soluzione rapida” per nessuno e negli anni i testi specializzati hanno dimostrato di avere una validità limitata quando si passa dalla teoria al campo.

In questo caso il tutto piace perché c’è tanto lavoro umano e meno sui libri. Come funziona una sessione di PT? Tecnicamente i genitori devono partecipare a sessioni di 75-90 minuti una volta alla settimana per 8-22 settimane a seconda delle loro circostanze individuali.

Ovviamente è ideale che entrambi i genitori partecipino alle sessioni ma spesso non è possibile. Allora è importante ricordare che, indipendentemente da quale sia lo stato della relazione dei genitori del bambino, sia le madri che i padri hanno dimostrato di fare la differenza nel comportamento dei loro figli.

Questo per far capire che c’è spazio di manovra anche per un genitore single. Molti portano un amico che sta anche vivendo un problema comportamentale simile a casa.

Economicamente c’è molto domanda, anche per le terapie di gruppo offerte da alcune cliniche, dove fino a dieci famiglie possono partecipare insieme.

In alcuni studi è stato dimostrato che queste sessioni di formazione di gruppo sono di fatto più efficaci, in quanto i genitori di famiglie diverse possono contare l’uno sull’altro per supporto, guida e comprensione.

Il training cognitivo comportamentale

Tutto questo modus operandi del parent training si lega a sessioni che coinvolgono giochi di ruolo, discorsi in stile conferenza di psicologi, discussioni e compiti a casa. Ogni sessione prosegue dalla precedente con revisione costante delle abilità e delle informazioni apprese.

Come funziona la formazione dei genitori? Il PT funziona ed è gestito in modi diversi a seconda di quali problemi si affrontano nella casa in cui si vive. Ci sono tre sezioni principali di questo approccio psicologico moderno e sono le seguenti:

  • trattare con il comportamento;
  • trattare con disturbi alimentari;
  • trattare con l’autismo.

Sebbene i programmi per ciascuno di essi siano abbastanza distinti, vi sono i punti focali di base del PT, che consistono in questo specchietto informativo:

  • coerenza;
  • assistenza ai bambini;
  • spesa quanto più tempo possibile con i bambini.

Il parent training e l’autismo

E’ chiaro che gestire un figlio autistico non sia facile e per questo un professionista in grado di aiutare in tal senso è molto ricercato. Con le vostre competenze di PT potrete insegnare a padri e figli a indirizzare:

  • la lingua, perché ai genitori verranno insegnati alcuni esercizi verbali che possono svolgere con il loro bambino per aiutare le abilità linguistiche. Un contatto che aiuterà anche i genitori a comunicare meglio con il loro bambino;
  • i sensi, perché ai genitori viene insegnato come identificare i punti forti e deboli sensoriali e motori del bambino e ad adattarsi a questi concentrandosi sui punti di forza. Ad esempio, se il bambino è bravo a lanciare palline ma non ha l’abilità di vestire una Barbie, è più importante concentrarsi sul lancio della palla piuttosto che cercare di migliorare l’abilità motoria fine associata a vestire una Barbie;
  • la socialità, perché i bambini hanno maggiori probabilità di impegnarsi socialmente quando partecipano alle attività di cui godono. Ai genitori viene insegnato a identificare queste attività e concentrarsi su di esse durante la loro sessione individuale con il bambino.

Considerate che il parent training è una strada che potrete anche imboccare dopo aver seguito con successo il master di primo livello in “Counseling Psicologico – Counseling Relazionale” dell’Unicusano.

Con 1500 euro avrete accesso a 1500 ore di videolezioni, valevoli per 60 CFU – Crediti Formativi Universitari, passando da materie diverse per un approccio multidisciplinari ideali per questa materia.

Prendete poi maggiori informazioni su questo corso di specializzazione post laurea ma anche più in generale leggendo con regolarità tra le righe degli articoli che con regolarità mettiamo sul nostro blog accademico di Palermo. Attraverso l’apposito form di richiesta di informazioni, poi, avrete modo di chiederci quel che non avete trovato direttamente in rete e che vi spiegheremo noi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali