informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Ridurre lo stress: ecco i nostri consigli utili in merito

Commenti disabilitati su Ridurre lo stress: ecco i nostri consigli utili in merito Studiare a Palermo

Ridurre lo stress è un’abitudine di vita da applicare un po’ ovunque. Va molto in voga tra i quarantenni che, messi sotto botta dagli impegni familiari, le bollette e il lavoro, rischiano l’infarto ma gli studenti universitari non sono da meno. Si tratta di un periodo circoscritto (dai 5 ai 7 anni a seconda di quanto spediti andiate negli studi) in cui siete nella pressa, se considerate, proporzionalmente all’età che avete, le aspettative che gravano sulla vostra testa. L’obiettivo di laurearsi, per fare un esempio su tutti, è primario per la famiglia che investe su di voi (soldi e speranze) e per voi stessi (che non volete deludere chi vi vuole bene) ma è indubbio che il suo raggiungimento non sia una passeggiata di salute e che dobbiate affrontarlo in modo deciso ma col massimo dell’umiltà possibile. Oltre ad essere sempre informati circa il vostro corso di laurea e sul mercato del lavoro che vi attende a titolo di studio conseguito, infatti, dovrete anche imparare a muovervi bene nella gestione del tempo libero da studente e nella fasi effettive del processo di apprendimento. Come? Anche grazie a questa mini-guida che vi illuminerà su come rimanere calmi in anni forieri di nervosismo acuto. Buona (blanda) lettura.

Ridurre lo stress? E’ la base. Per apprendere al meglio sui libri dovete avere la testa sgombra da altri pensieri. Temere il peggio significa, di base, darsi la certezza che il peggio avvenga. Ecco perché, per rendere al massimo durante lo studio di una materia universitaria, dovrete imparare le tecniche per abbassare il margine di ansia e preoccupazione che naturalmente c’è quando si è studenti universitari.

Due sono i principali trucchi per tenere a bada lo stress:

  • La respirazione, che deve essere portata avanti a partire dal diaframma seguendo uno schema di 4/7/8 intesi come i secondi in cui, rispettivamente, prenderete aria dal naso, la tratterrete nei polmoni e la butterete fuori in modo costante dalla bocca. E’ una tecnica comune allo yoga e a molte arti marziali e serve a scaricare tensioni dal corpo svuotando anche la testa dai brutti pensieri di una giornata tipo;
  • Lo sport, perché, a prescindere dalla disciplina in cui vi sentiate più a vostro agio e dal livello che praticate (dal calcetto amatoriale con gli amici alle gare agonistiche), fare attività fisica fa bene allo stress. Il corpo butta fuori tossine e il nervosismo si scarica in sudore. Se vi sentite scoppiare a lezione o sui libri, non arrivate al limite estremo delle vostre possibilità. Mollate tutto ed andate a praticare attività sportive. Dopo starete meglio.

Come combattere l’ansia

Partiamo dalla definizione di ansia. Secondo lo studioso australiano Arthur Somers Roche “è un flusso sottile di paura che scorre attraverso la mente. Se questo flusso viene incoraggiato, taglia verso un canale di scolo in cui scaricano anche tutti gli altri pensieri”. Parole suggestive ma molto chiare. Come arginare il tutto?

Ecco qualche consiglio per gestire l’ansia:

  • Centellinare la propria presenza sui social network, perché generano confronti e visioni distorte delle vite altrui che quasi mai coincidono con la realtà;
  • Usare il cibo come amico, perché essere in forma e piacenti fa bene alla salute e all’autostima ma mangiare può essere gratificante per cui dovete prevedere delle mirate eccezioni in tal senso per tirarvi su di morale quando necessario;
  • Abusare di autoironia, perché prendersi troppo sul serio mina la realtà circostante appesantendola molto. Se sarete i primi a ridere dei vostri difetti ed eventuali dafaillance, vivrete meglio.

Leggerete tanti libri ed interventi circa il contrasto all’ansia ma la verità è semplice: l’unico modo per sconfiggerla è essere felici. Sembra lapalissiano ma è un concetto molto profondo. Cercate nel vostro cuore cosa davvero vi fa stare bene e contestualizzatelo alla vostra esistenza. Non si può avere tutto (e sarebbe stupido provare ad averlo) ma esistono di certo tante cose che possono darvi il sorriso e che sono alla vostra portata.

Impegnatevi a fare una lista di attività piacevoli secondo i vostri gusti e le vostre priorità e poi spuntatele una ad una fino alla fine mano a mano che le fate. Passeggiare in un bosco, comprare un nuovo videogioco, fare sesso col proprio partner, trovare un nuovo amico: il mondo è ampio ed aspetta che voi ve ne accorgiate.

Combattere lo stress

Un altro modo per contrastare lo stress è leggerne a riguardo. Molti studiosi hanno prodotto validi testi. Ecco una lista di 5 libri sullo stress che vale la pena leggere:

    • L’ ansia Può Salvarti: Un Libro Sull’ansia Può Cambiare la Tua Vita;
    • La Rana Bollita: Una Storia D’ansia, Attacchi Di Panico E Cambiamento;
    • Come vincere l’ansia sociale. Superare le difficoltà di relazione con gli altri e il senso di insicurezza;
    • L’ansia. Come affrontarla, come curarla;
    • Ansia. Come il cervello ci aiuta a capirla.

Ridurre lo stress è la pietra su cui costruire il resto delle vostra fondamenta. Stare calmi significa ridurre gli errori commessi e ridurre gli errori commessi significa avere successo. Forti di questa verità assoluta, dovete corroborare la base con costanti informazioni di qualità sulla vostra formazione. Sul web si trova di tutto ma, se non volete perdere troppo tempo ad avete voglia di una fonte certa ed autorevole, i dati che vi servono li trovate comodamente tra le righe dei tanti articoli che stanno sul nostro blog accademico di Palermo o domandandoci quello che vi serve di avere a mente attraverso l’apposito form di richiesta di informazioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali