informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Scambi giovanili cosa sono e come sono organizzati presso Unicusano

Commenti disabilitati su Scambi giovanili cosa sono e come sono organizzati presso Unicusano Studiare a Palermo

Gli scambi giovanili all’università cosa sono? Innanzitutto meritate un applauso per esservi posti la questione. E’ segno che siete (giustamente) interessati alle nuove opportunità accademiche che al momento sono in piedi. Di base vi offriamo una mini-guida che questo tema ve lo snocciolerà a sufficienza per decidere se ne sapete abbastanza o se è il caso di andare più a fondo. Non solo. Vi spiegheremo anche come questo sia declinato nell’offerta di Erasmus Plus dell’università Niccolò Cusano. Tra assegnazione di borse di studio (ce ne sono giusto alcune in ballo ora) e possibilità di monetizzare questi anni di studio lavorando poi all’estero, ecco qualche riga che vale la pena di leggere fino alla fine. Buon viaggio (mentale e fisico).

A domanda precisa si risponde con concetti precisi. Gli scambi giovanili cosa sono,? Sono la possibilità di abbattere le barriere internazionali tra un ateneo e l’altro e, naturalmente, Unicusano non si tira indietro a tutto ciò. 

Se avete un’età compresa tra 15 e 30 anni, ora potete interagire con giovani provenienti da altri paesi. Il primo passaggio, su questo tema, da tenere a mente è che per partecipare non è possibile agire a titolo individuale ma è basilare che della presentazione del progetto di scambio all’Agenzia Nazionale per i Giovani se ne occupi un’associazione, un ente locale o un gruppo informale di giovani.

La definizione ufficiale di scambio di giovani consiste “nell’incontro tra due o più gruppi di ragazzi di paesi diversi per affrontare insieme un tema comune. All’interno di un periodo minimo di 5 giorni e massimo di 21, i partecipanti hanno la possibilità di scambiare idee, confrontarsi, acquisire conoscenze e coscienza di realtà socio-culturali diverse tra loro”.

In un mondo globalizzato ed in un mercato del lavoro dove la concorrenza è internazionale, è un’opportunità davvero preziosa per acquisire un know-how diverso dalla massa. Lo scambio avviene solitamente nel paese del promotore che presenta il progetto e secondo precise regole.

Programma dell’Erasmus plus

Per capire ancora meglio gli scambi giovanili cosa sono è bene capire che si tratta di un’iniziativa all’interno del programma dell’Erasmus plus. Cos’è? Si tratta di un’idea dell’Unione Europea che cerca di legare, con successo, istruzione, formazione, gioventù e sport.

Il programma risale a quattro anni fa, essendo stato approvato con il Regolamento UE N 1288/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio, e legifera su ogni meccanismo di finanziamento attuato dall’Unione Europea fino a quel momento.

Come è strutturato l’Erasmus+? In questi snodi:

  • Programma di apprendimento permanente (Comenius,Erasmus, Leonardo da Vinci, Grundtvig);
  • Gioventù in azione;
  • Programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati).

L’obiettivo di mettere in contatto studenti stranieri  è quello di facilitare ai ragazzi l’accesso in ogni paese e di promuove sinergie tra i diversi settori azzerando i muri delle diverse tipologie di progetti.

Assegnazione delle borse di studio Unicusano

Ora che vi siete fatti una prima idea sul tema, passiamo ai fatti. In queste settimane è in corso l’assegnazione delle borse di studio Unicusano e potrebbe essere una chance interessante da cogliere.

Nello specifico, si tratta di 6 borse di studio per l’inserimento professionale nelle relazioni commerciali Italia Iran attraverso lo strumento dello scambio culturale nel tessuto economico-sociale dell’Iran per l’anno accademico in corso.

Chi può partecipare allo scambio giovanile? Chi, alla data di scadenza del presente bando, non abbia già compiuto 35 anni di età e possieda uno dei seguenti titoli di studio:

  •  Laurea triennale;
  • Laurea magistrale;
  • Master;
  • Dottorato.

Il discorso su gli scambi giovanili cosa sono lo interrompiamo un secondo per ricordarvi che non può essere esaurito tutto in una mini-guida. Molto, in tal senso, potrete fare voi leggendo gli articoli del nostro blog accademico di Palermo o compilando l’apposito form di richiesta di informazioni con le domande che vi stanno struggendo e che sono ancora inevase nonostante abbiate già cercato risposte nel web.

Chiarito il passaggio, torniamo agli sviluppi che potrete avere dopo aver compreso gli scambi giovanili cosa sono.

Lavorare all’estero

E’ chiaro che quanto offre il progetto Erasmus plus non è che un inizio di un ponte la cui conclusione potrebbe portarvi ad una possibile esperienza lavorativa all’estero. Iniziare a masticare una lingua sul luogo e, soprattutto, respirarne la reale atmosfera non potrà che essere un vantaggio in tal senso.

Sempre col nostro ateneo potete farlo usando lo strumento dei tirocini. Il tirocinio extra-curriculare (e di orientamento), che non è un rapporto di lavoro dipendente, vi mette in condizione di mettere in pratica quanto appreso durante gli studi del corso di laurea presso aziende e/o enti pubblici o privati oltre i nostri confini.

Avete capito o no gli scambi giovanili cosa sono? Dimostratelo cercando quello più giusto per voi. Magari partendo per un paese come l’Iran che, volente o nolente, è protagonista della nostra cronaca internazionale.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali