informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Serie tv di avventura: ecco quelle da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su Serie tv di avventura: ecco quelle da vedere assolutamente Studiare a Palermo

Serie tv di avventura se ne producono molte perché il genere appassiona una grande fetta di pubblico. Tra esplosioni, sparatorie, inseguimenti e trame da rimanere col fiato in sospeso, i titoli a riguardo sono molti ed in continuo divenire. Perché abbiamo deciso di scriverci una guida? Perché, di base, si tratta di una forma di pausa di studio universitario ideale in quanto consente alla testa di staccare dai libri ma senza andare troppo a ruota libera, rendendo poi impossibile tornare in breve tempo alla fase di apprendimento. Se appartenete al genere maschile, è possibile che questa forma moderna di intrattenimento culturale vi appassioni. Ecco perché la consideriamo a tutti gli effetti un consiglio per rendere meglio all’università e ci mettiamo impegno nel darvelo. Se siete  corto di idee o, semplicemente avete voglia di nuovi spunti, ecco una lista dei titoli da non perdere alla televisione. Buona visione.

Conoscere quali siano le serie tv di avventura del momento significa conoscere bene le ragioni per cui una testa cerchi il tempo libero. Ce lo hanno ben chiaro gli atleti che i loro muscoli li stressano pesantemente durante gli allenamenti ma poi li fanno riposare con studiati break di training. Uno studente si deve vedere così, simile ad uno sportivo, consapevole che la sua disciplina è legata ai libri e che i record li dovrà scrivere il giorno dell’esame.

Siamo lieti di segnalarvi, tra i possibili consigli di una buona pausa studio, che vedersi una puntata di una serie tv è intelligente perché vi fa staccare ma non vi fa uscire, rendendo poi più lunga l’assenza dalla concentrazione e, quindi, più difficile girare ancora la chiave del processo dell’apprendimento.

Premesso questo, ecco i titoli di avventura da guardare tutti d’un fiato:

  • The Defenders, miniserie Netflix che mette insieme i super-eroi più “scontrosi” della Marvel. Luke Cage, Iron Fist, Daredevil e Jessica Jones si ritrovano insieme uniti per salvare New York e per cercare di scoprire come una collaborazione possa diventare qualcosa di più;
  • Band of Brothers, si riferisce ai fatti storicamente accaduti alla Compagnia Easy, facente parte del 506 Reggimento di Fanteria della 1a Divisione di Paracadutisti dell’Esercito Statunitense durante la Seconda Guerra Mondiale, dallo sbarco in Normandia, alla Battaglia delle Ardenne fino alla conclusione del conflitto;
  • Firefly, sono le gesta dell’equipaggio della nave Serenity, di classe Firefly, al comando del Capitano Malcolm Reynods. La particolarità è che i protagonisti non devono salvare il mondo ma occuparsi di contrabbando e traffici ai limiti della legalità, sfidando le leggi dell’Alleanza che governa la galassia;
  • The Americans, è una spy-serie di due spie russe che vivono negli Stati Uniti come una normale coppia di sposi. Una “tranquilla” vita coniugale tra ordini ricevuti dalla base, figli che di fatto sono americani e all’oscuro della loro missione e soprattutto uno stile di vita a stelle e strisce che sempre più mina certe vecchie convieni sovietiche;
  • Mr. Robot, è una serie già culto sulla vita di Elliot, un ragazzo che soffre di un disordine mentale convinto che l’unico modo di riuscire a stabilire un collegamento con le persone è trattarle come computer e agire come un “hacker”. Elliot si ritrova in una situazione pericolosa, preso tra la compagnia di cybersecurity per la quale lavora e un’organizzazione clandestina che vuole il suo aiuto per abbattere la più grandi corporation degli Stati Uniti;
  • Stranger Things, intrisa di anni 80 (le musiche sembrano videogiochi) si parla di alieni ed esperimenti su bambini con super poteri in una serie che tiene incollati sullo schermo i quarantenni di oggi che non possono non essere entusiasti di questa enorme macchina del tempo;
  • Homeland, che vi farà vestire i panni di Carrie Mathison, una brillante agente della CIA che però soffre di un disturbo comportamentale che spesso le crea problemi con il suo lavoro. Carrie ha un incredibile istinto quando si tratta di risolvere i puzzle che le si presentano davanti ma spesso mette da parte il buon senso pur di arrivare ai risultati voluti, come ad esempio intraprendere una relazione con un sospetto terrorista.

Nuove tv on demandNuove tv on demand

L’intera lista di serie tv di avventura che vi abbiamo appena proposto è un mix esatto delle principali nuove tv on demand in Italia. Ormai questo mercato è esploso in tutto il suo splendore ed anche gli italiani hanno capito l’importanza di poter scegliere. Cosa c’è al momento sul piatto della bilancia?

Il successo di Netflix in Italia lo pone in cima a questo breve excursus. Costa poco (abbonamento a meno di 10 euro al mese), ha un archivio ricchissimo e, soprattutto, ha una lunga offerta di contenuti in esclusiva prodotti da lui stesso e visibili soli se si è clienti. Quali? “Narcos” e “Stringer Things” sono due esempi eclatanti ma sono appena la punta di un enorme iceberg.

Sta andando bene anche la crescita di Amazon Prime Video. E’ incluso in chi paga il costo di Amazon Prime annuale, che è di 20 euro, e da noi è arrivato da appena un anno. Molti contenuti dell’archivio, infatti, sono ancora in lingua originale. Anche in questo caso sono partite produzioni originali con “I Love Dick” sugli scudi.

Chiudiamo il cerchio con la nascita di Tim Vision. Per gli utenti TIM SMART questa tv è gratis mentre per gli altri ha un costo organizzato in questo modo:

  • le prime 4 settimane sono gratuite;
  • poi 4,99 euro per ogni 4 settimane.

C’è poi l’offerta VideoStore, che è un po’ come il noleggio di contenuti più recenti ha un costo a parte.

Film completi di azione

Il passo da un telefilm ad n lungometraggio è un attimo. Se vi appassiona il genere, è facile che abbiate anche voglia di guardare film di azione. Anche in questo caso la scelta è notevole e sarebbe improprio cristallizzarla in una guida. Qua, invece, ha senso insegnarvi un “metodo”. Non limitatevi a cercare titoli nuovi di azione suo canali tradizionali.

Anche in questo caso Netflix e soci producono molto aggiungendo titoli validi a quelli delle solite case cinematografiche. Ne è esempio fulgido la nuova fatica di Will Smith che, proprio in esclusiva per Netflix, ha girato “Bright”. Siamo in un futuro in cui umani e orchi convivono (male) e l’ex principe di Belair deve assolutamente risolvere un mistero che riguarda le due razze.

Produzione originale di Netflix

Ne abbiamo parlato nella parte sulle nuove tv in demand in Italia ma il tema merita una precisazione. La rivoluzione del sistema di intrattenimento, che coinvolge a pieno la categoria degli studenti, è proprio simboleggiata dalla produzione originale di Netflix. Qua si sta giocando la partita e, in tutta onestà, qua si sta vincendo.

Fino a poco tempo fa, infatti, acquistare i diritti di film e telefilm era complesso perché i prezzi venivano gestiti politicamente e cioè decidendo sulla vita di un’azienda anche rendendole impossibile crearsi un archivio decente. Passando in prima linea è cambiato tutto. Libertà di Netflix di farsi le cose proprie e libertà di tutti di godersi più prodotti da più realtà.

Questa nuova ed inattesa concorrenza televisiva non ha che giovato sulla qualità, la cui asticella è ormai altissima. Esempi? Per non citare sempre i soliti due o tre titoli, merita menzione la serie “The end of the fucking world”. E’ la storia di due giovani ragazzi sbandati che prendono calci dalla vita e che cerano il loro posto nel mondo. Una specie di Bonnie e Clyde del nuovo millennio che appassionano come gli originali se non più.

Gli sbocchi professionali per gli amanti delle serie tv

Se oltre a cercare un modo per rilassarsi dopo un esame universitario credete che le serie tv siano di più nella vostra vita, non vi resta che impegnarvi in tal senso a capire quali sbocchi professionali posano venire fuori da questo. Di nuove professioni legate alla comunicazione sui Social Media ce ne sono diverse. Nello specifico potrete:

  • aprire un blog tematico sulle serie preferite;
  • collaborare con blog già esistenti;
  • diventare giornalisti professionisti anche grazie al master in “Giornalismo 3.0” di Unicusano;
  • diventare sceneggiatori per qualche tv on demand;
  • diventare critici televisivi.

Il filo conduttore che lega tutti questi lavori è la capacità di imparare un nuovo linguaggio di intrattenimento basato su una società che vive di fretta e che è sempre più frammentata. Anche solo vedersi un film diventa impegnativo mentre un telefilm è fruibile in modi diversi (tutto di fila o a singole puntate), può essere preso e ripreso e consente di cambiare scenari e storie più frequentemente. Non solo. I livelli di cast ormai raggiunti dai prodotti americani (per esempio in “Big Little Lies” c’è Nicole Kidman) vi deve far capire che ormai è fondamentale investire in un prodotto in cui gli Stati Uniti credono fermamente. Il futuro non è più futuro se è presente e le serie tv di azione sono il vessillo di una realtà davvero attuale.

Ora non vi potete proprio lamentare. In quanto a serie tv di avventura state messi bene, no? Come abbiamo visto, l’offerta è mastodontica e, soprattutto, è in continuo e magmatico fermento. Sta a voi divertirvi a cogliere tutte le novità in merito per quello che è, senza dubbio, un ottimo passatempo per riposarsi tra un esame e l’altro. Però non perdete di vista il punto focale e cioè la vostra formazione. Per rientrare “sul pezzo” e vedere cosa c’è da sapere di nuovo, leggete con regolarità gli articoli del nostro blog accademico di Palermo ed anche le risposte che diamo in modo chiaro e preciso a tutte quelle domande che ci arrivano ogni giorno sull’apposito form di richiesta di informazioni. Noi crediamo molto nella trasparenza comunicativa per cui abbattiamo i muri tra docenti e studenti usando tutti i vantaggi che la tecnologia offre in tal senso.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.