informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Turismo congressuale: definizione e caratteristiche

Commenti disabilitati su Turismo congressuale: definizione e caratteristiche Studiare a Palermo

Turismo congressuale? Si tratta di una tra le nicchie più ricche del mercato del lavoro moderno con molti soldi che girano intorno e, soprattutto, con ottime premesse di nuove assunzioni o, almeno, di richiesta di nuove professionalità del turismo. Diventare esperti del settore, però, non è semplice perché, come per tutte le nuove branchie, non ci sono corsi di laurea specifici. Per fortuna, però, esistono in Italia realtà come l’università Niccolò Cusano che, essendo libere da finanziamenti pubblici, riescono a muoversi rapidamente sull’offerta formativa. Continuate a leggere fino alla fine questa mini-guida e capirete cosa c’è da seguire tra i master Unicusano circa gli esperti di turismo congressuale. Buona scoperta e, in parte, anche buon viaggio.

Turismo congressuale? Si tratta di tutto quell’insieme di attività che sono legate ad un evento aziendale che presume un viaggio ed un pernotto di dipendenti e di liberi professionisti legati a quel settore.

Dalla scelta della meta a quella del giusto luogo in cui dormire, dalla selezione degli interventi durante il congresso all’intrattenimento degli invitati tra un appuntamento all’altro, dal catering fino a tutte le questioni anche più terra terra di logistica, i temi di cui si occupa un esperto di turismo congressuale sono davvero tanti.

Potete imparare a fare questo mestiere iscrivendovi al master di primo livello in “Tourism Management“. E’ giusto farsi qualche domanda in merito però.

*** Le materie del master ***

Innanzitutto, quali sono le materie dell’esperto in turismo congressuale? Vi riportiamo preciso il programma dal sito per darvi una preziosa informazione:

  • Principi di Economia e Gestione delle imprese e scenari del settore turistico;
  • Principi di Gestione delle imprese di servizi;
  • Percorsi di sviluppo strategico delle imprese;
  • Analisi e problematiche di sviluppo dello scenario turistico, nazionale ed internazionale;
  • Management e governance della destinazione turistica;
  • Gestione delle relazioni tra gli attori della destinazione turistica;
  • Gestione dei punti di attrazione;
  • Turismo congressuale;
  • Creazione e promozione del prodotto turistico;
  • Gestione e organizzazione delle risorse umane;
  • Organigramma, funzionigramma e mansionario;
  • Knowledge Management nelle imprese turistiche;
  • Valorizzazione del patrimonio turistico;
  • Marketing territoriale;
  • Marketing dell’accoglienza turistica;
  • Promozione del prodotto turistico;
  • Sociologia della comunicazione per il turismo culturale;
  • Analisi della legislazione turistica, nazionale ed internazionale;
  • Analisi della regolamentazione delle attività turistiche.

Il quadro è davvero multi-disciplinare e articolato ma si tratta di una professione difficile.

 

*** I costi del master ***

Al fronte di 1500 ore di lezioni, che farete in video dalla piattaforma eLearning dell’università, e di 60 CFU – Crediti Formativi Universitari dovrete investire 1800 euro che diventano 1500 se vi siete laureati in una qualsiasi sede Unicusano.

 

*** Gli sbocchi professionali del master ***

Inutile dirvi che il mercato del lavoro vi accoglierà a braccia aperte. Le aziende che organizzano congressi sono molto più di quelle legate all’istruzione e alla cultura.

Pensate solo al boom delle industrie farmaceutiche che regolarmente presentano i loro nuovi prodotti ai medici in luoghi da sogno e in contesti da dieci e lode. Qualcuno dovrà pur pensare ad organizzare questi Paradisi. Chi acquisisce know-how prezioso e raro si mette di forza in una posizione di vantaggio sugli altri. Voi non avete che da sbrigarvi in tal senso.

 

Borsa del turismo

Se volete lavorare nel turismo congressuale non potete non conoscere cosa sia la borsa del turismo. Nota anche con l’acronimo BIT, si tratta di una manifestazione internazionale promossa da Fieramilano fin dal lontano 1980.

Lo scopo della BIT è quello di radunare:

  • operatori turistici;
  • agenti di viaggio;
  • aziende e ditte di promozione turistica o comunque legate all’indotto di settore.

E’ un appuntamento che serve a lanciare un osservatorio qualificato sull’offerta turistica di tutto il mondo per dare agli esperti un’annuale visuale del mercato.

Turismo congressuale in Italia

Che sia la BIT o altro, è indubbio che il turismo congressuale in Italia sia del tutto in crescita. Non solo tra le aziende nostrane che, timidamente, iniziano a fare un investimento simile ma anche e soprattutto tra quelle estere.

Organizzare un congresso in Italia non è un valore aggiunto da poco per paesi dove il bel tempo, il mare e il cibo unico sono merce rara. Essere un punto di riferimento per loro non è poco e a lavorarci sopra rischiate di fare una fortuna. Imparate le lingue ed iniziate a prendere contatti con le principali strutture italiane delle più visitate città come Roma, Firenze o Sorrento.

Il turismo congressuale non ha più segreti per voi? Non esageriamo. Di certo adesso avete gli elementi, però, per valutare la giusta formazione sul campo di questo settore e la possibilità di impostare i vostri studi verso quella direzione. 

Molte informazioni le trovate in rete ma il grosso, già filtrato ed impacchettato per voi, lo trovate tra le righe dei nostri articoli, quelli che, con regolarità, mettiamo sul nostro blog accademico di Palermo. Non solo. Attraverso l’apposito form di richiesta di informazioni, potete anche parlarci direttamente chiedendoci quello che ancora non avete scoperto da soli.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali