informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come trovare la concentrazione mentale: tecniche e risorse

Commenti disabilitati su Come trovare la concentrazione mentale: tecniche e risorse Studiare a Palermo

Come trovare la concentrazione mentale? Non è una questione secondaria, nella vita in generale ma nello studio universitario in particolare. Le migliori tecniche di apprendimento, infatti, ruotano tutte intorno alle capacità di mettere a fuoco i vostri concetti. Se state ore sui libri ma girate a vuoto, tanto vale chiudere tutto e farvi una passeggiata. Invece dovete dare un valore al tempo di studio impegnandovi a sfruttare a pieno tutte le tecniche e le conoscenze necessarie per assorbire i concetti chiave delle singole materie su cui state. Come? Fedeli alla nostra mission in cui ci interessa risolvere le vostre esigenze, vi forniamo una mini-guida che vi darà tutti gli spunti base sul tema e gli stimoli necessari a proseguire questo argomento se, eventualmente, lo volete specificare meglio. Ora bando alle ciance e leggete.

Come trovare la concentrazione mentale? Ci sono molti studi sull’argomento perché la mente umana è, nonostante la tecnologia sia andata avanti anni luce, sfruttata solo al suo 30% e non da tutti.

Se volete far parte almeno di questa infima percentuale e usare questa posizione per il bene dei vostri esami accademici, ecco alcuni passaggi che vi consigliamo di non perdere.

Cos’è la concentrazione

La definizione di concentrazione vi aiuterà a partire in questo viaggio che ha un po’ di Psicologia dentro. Secondo gli esperti si tratta di “quello sforzo mentale della volontà che permette di puntare l’attenzione verso un determinato argomento, situazione oggettiva o soggettiva”.

L’applicazione del concetto di concentrazione allo studio fa capire che essa riveste un ruolo fondamentale per acciuffare un rendimento di voti che sia degno di una buona carriera accademica.

Considerate che la durata media dell’attenzione è di circa un’ora, dopo di che inizia la discesa del rendimento di studio.
Per questo motivo le pause sono fondamentali per il recupero degli sforzi mentali che avete sostenuto.

La concentrazione è per ognuno di voi è uno sforzo mentale che va allenato e controllato. Chi ha problemi di concentrazione deve capire prima di tutto quanto è il suo rendimento massimo, e soprattutto, quanto questo rendimento massimo dura nel tempo.

I giochi di concentrazione

Ora che sapete cos’è la concentrazione potete stuzzicarla con qualche gioco.

Simon dice

Secondo Ellen Galinsky, autrice di “Mind in the Making: The Seven Essential Life Skills Every Child Needs”, giocare a giochi come “Simon Says” o il suo equivalente indiano “Gandhiji Gandhiji” rafforza la capacità dei bambini di concentrarsi molto. Continuate a cambiare direzione ogni paio di minuti per rendere il gioco più divertente e stimolante. Dite ai bambini quando avviene il passaggio, se devono seguire le indicazioni di Simon o no.

Giochi di memoria

Sono un modo fantastico per mantenere il cervello affilato e concentrato. Uno dei più popolari è tenere le carte a faccia in giù e trovare coppie corrispondenti. Ogni giocatore può aprire due carte alla volta. Se le carte corrispondono, sono vostre. Altrimenti il turno passa al giocatore successivo. Alla fine del gioco, vince il giocatore con il numero massimo di coppie.

Spy

Incoraggia i bambini ad osservare e concentrarsi su ciò che li circonda. A un livello semplice, potete giocare a Spy Color dove il giocatore cercherà qualsiasi colore menzioniate e viceversa. In una fase successiva, potete spiare oggetti, trame, alfabeti, numeri. Tutto ciò che desiderate insegnare lo dovete prima imparare.

Come trovare la concentrazione

Tra i vari concetti e divertimenti legati al modo di essere concentrati su un obiettivo, si stagliano delle tecniche di apprendimento. Ecco le 3 che vanno per la maggiore.

Tecnica del pomodoro

Questa tecnica fu inventata negli anni sessanta da Francesco Cirillo che non trovava pace sui libri. Era in cucina di casa sua e leggeva a vuoto libri su libri. Prese un timer a forma di pomodoro (da cui il nome) e decise di darsi 5 minuti di assoluto sforzo.

Funzionò e da allora aumentò gradualmente la cosa fino ad arrivare a sessioni da 60 minuti senza interruzioni. Datevi tempi in cui staccare tutto e vedrete che renderete al 100%.

Ripetere a voce alta

Come trovare la concentrazione mentale passa anche dalle orecchie. Perché è comprovato che ripetere le lezioni ad alta voce, magari registrando il tutto, aiuta la testa a figurarsi le parole e, di conseguenza, ad imprimersele a fuoco.

Datevi modo di recitare quanto appreso come se forse davanti ad una platea e ne gioverete come apprendimento ma anche come sicurezza in voi stessi.

Tecnica della musica

Alcuni usano la musica per concentrarsi meglio. Indubbiamente ovatta dal mondo esterno fatto di voci, rumori e suonerie di cellulare ma ci sono regole precise per usare questo accorgimento. La musica di sottofondo per studiare deve:

  • essere strumentale;
  • essere ad un volume accettabile;
  • evitare sonorità affilate come chitarre rock e percussioni dance.

 

*** Forse vi interessa anche questo articolo su come farsi rispettare da tutti utile per altri versi per la vostra vita universitaria ***

 

Non è facile sapere come trovare la concentrazione mentale, però, adesso ne sapete di più.

Parte della concentrazione, poi, passa dal fatto che non dovete mai perdere di vista il vostro obiettivo finale che è la laurea e che potete acciuffare leggendo sempre tutte le novità sul corso di laurea attraverso i molti articoli sul nostro blog accademico di Palermo o attraverso le domande che ci farete avere attraverso l’apposito form di richiesta di informazioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali