informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Lista della spesa settimanale: come si fa e come risparmiare

Commenti disabilitati su Lista della spesa settimanale: come si fa e come risparmiare Studiare a Palermo

Lista della spesa settimanale? Se sei nel pieno della vita da studente fuori sede, sai bene quanto questo argomento di economia domestica abbia un peso notevole anche nella tua formazione. Perché studiare fuori casa è un costo alto per le famiglie e vivere in città è ben diverso che farlo nei paesi ed ogni euro che togli al budget totale è un euro in meno per forme parallele di studio come gite ai musei, partecipazioni ai seminari e master online.

Risparmiare soldi facendo la spesa, insomma, è a tutti gli effetti un modo per accumulare risorse per la crescita del tuo know-how. In un mercato del lavoro sempre più specialistico ogni singola competenza può fare la differenza e tu te la devi giocare nel modo giusto fino alla fine. Anche imparando a mettere nel carrello le cose giuste.

Se hai capito il preambolo e la connessione tra imparare a risparmiare e studiare in modo ancora più moderno, non ti resta che iniziare ad investire il tempo. Quello necessario a leggere fino alla fine questa mini-guida. Buon viaggio.

Lista della spesa settimanale? Ci sono diversi modi per compilarla ma scoprire almeno i principali è un modo intelligente per non buttare soldi al supermercato. Non solo per un indiscutibile valore del risparmio in anni di crisi ma anche perché avere qualche euro in più in tasca significa poter acquistare master e corsi di specializzazione che ti daranno un’ulteriore marcia in più quando inizierai a “correre” sulle strade del mercato del lavoro.

Premesse sul risparmiare facendo la spesa

Prima di entrare nello specifico della composizione della lista della spesa settimanale, è bene fare un paio di contestualizzazioni necessari a mettere del tutto a fuoco questo tema.

Perché fare una lista

Ti potrai chiedere, mentre ci stai leggendo, perché imparare a fare una lista quando basterebbe concentrarsi sul risparmio e basta. Non è così. Avere le idee chiare ti salvo. Lo diceva lo scrittore Italo Calvino in Marcovaldo, un supemercato può generare smarrimento e si rischia di comprare cose inutili.

Fare un brain storming su quello che serve in casa è un ottimo punto di partenza per ottimizzare le risorse e, soprattutto, per essere certi di usare solo soldi per ciò che è davvero necessario (o gradito). Non è che tu non ti debba concedere vizi ma mettendoli nero su bianco (e quindi visualizzandoli) avrai la certezza di avere la situazione sotto controllo.

Errori da evitare nel fare la spesa

Una volta che hai chiarito a te stesso cosa infilare nel frigo, devi scappare da queste cattive abitudini:

  • ascoltare i venditori di prodotti artigianali che hanno il banchetto nel supermarket;
  • cedere agli acquisti di impulso finali alla cassa come con gomme, ovetti di cioccolato o caramelle varie;
  • puntare sempre e soltanto al marchio molto famoso, di cui non mettiamo in dubbio la qualità, ma che di certo dovrò caricare nel prezzo anche il costo della pubblicità che ha fatto per arrivare a te.

Fare la spesa al risparmio

Ora che ogni tassello del mosaico della lista della spesa settimanale è messo al suo posto, entriamo nei consigli.

La scelta del luogo

Devi farti una mappa su dove andare al meglio per fare la spesa. Testa tutto quello che hai in zona perché spostarti significa prendere la macchina e aggiungere quel costo. Dal discount alle grandi catene, testa sulla tua pelle perché non esistono risposte universali. Dipende da quello che mangi e da quanto ne mangi.

I trucchi per spendere di meno al supermercato

Ricordati sempre di portare da casa le borse per la spesa, limitando il consumismo e gli sprechi ed avendo la certezza di non usare buste scadenti che si rompono e fanno cadere tutto a terra.

Comprare frutta e verdura di stagione, se possibile, prediligendo prodotti sfusi, vuol dire avere qualità nel piatto ma anche nel portafogli. Una cosa fuori stagione è rara e le cose rare si pagano. Stesso discorso vale per i cibi precotti.

Fantasia in cucina

Per risparmiare sulla spesa, non solo si devono fare scelte mirate in fase di acquisto, evitando prodotti non necessari, ma devi anche lavorare a casa tua con questi trucchi essenziali:

  • aumentare la creatività in cucina, facendo delle ricerche su Internet per trovare ricette e idee per i menù giornalieri;
  • non sprecare il cibo;
  • capire effettivamente cosa fare con gli alimenti da comprare;
  • sfruttare gli sconti, le promozioni, i coupon e le offerte, anche se non tutte le promozioni sono veramente convenienti;
  • cucinare piatti unici perché in questo modo ne gioverà anche la propria linea;

Dieta settimanale equilibrata

Quest’ultimo punto del macro-argomento lista della spesa settimanale è importante. Se non mangi troppo, non ingrassi. Se non ingrassi, eviti di andare in palestra. Il risparmio qua è doppio: di soldi e di tempo. Scegli una dieta equilibrata con questi consigli:

  • pasta o pizza solo una volta a settimana;
  • frutta e verdura tutti i giorni;
  • yogurt e cracker integrali a spezzare le giornate;
  • tisane al finocchio per aiutare i reni a drenare via le scorie.

*** Ora che ne sai di più su come comporre la giusta lista della spesa settimanale, puoi rilassarti e goderti alcuni film sui geni musicali che ti illustra questo articolo ***

Una volta che hai mangiato bene e ti sei ricaricato le pile, impegnati a rimetterti in carreggiata con la tua carriera accademica. Come? Sicuramente leggendo gli articoli sul nostro blog accademico di Palermo ma anche facendoci le domande che ti serve di sapere sfruttando a pieno l’apposito form di richiesta di informazioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali